Certosan

Certosan – L’Anti Morsicatura

IL PROBLEMA
Protezione Agricola NaturaleCon il cambiare delle abitudini di vita e dell’ambiente aumentano le morsicature su particolari specie di alberi, soprattutto ove hanno habitat caprioli e cervi.
Ne consegue come risultato un crescente conflitto di interessi tra caccia e selvicoltura e indipendentemente da ciò le spese per la protezione e per i danni aumentano.

LA NECESSITA’ : UN PRODOTTO NUOVO
Un prodotto, che
· riduca i danni alle piantine ed agli alberi
· sia innocuo per l’ambiente ( libero da FCKW)
· sia conveniente, pratico e sicuro

LA SOLUZIONE
· CERTOSAN, un prodotto puramente a base di proteine biologiche, grassi e sali offre una protezione durevole e si decompone al termine dell’effetto protettivo.
· CERTOSAN può essere usato direttamente, senza perdita di tempo , su piante ed alberi, senza ausilio di ulteriori mezzi o costi.
· CERTOSAN, grazie alla sua alta tollerabilità ecologica evita fenomeni fitotossici anche su piante appena morse.
· CERTOSAN offre a chi lo utilizza, la possibilità di influenzare specificamente le morsicature sulle superfici boschive da salvaguardare. Certosan si lascia guidare in maniera intelligente sui territori ecologicamente ed economicamente meno sensibili.

IN GENERALE
Questo speciale prodotto ha tutte le autorizzazioni necessarie, è brevettato dalla HagopurR ed è acquistabile presso l’unico rivenditore ufficiale per l’Italia, la Protezione Agricola Naturale. CERTOSAN è già stato testato da diversi utenti con ottimi risultati.
Una dose frutta ca. 100 spruzzi.
CERTOSAN – una alternativa efficace e naturale
contro le morsicature di caprioli e cervi.

 

Certosan Polvere

Protezione Agricola NaturaleIstruzioni per l’uso Certosan Polvere

Luoghi di impiego

Foresta

Contro le morsicature primaverili, estive e d’invernali a latifoglie e conifere causati da caprioli, daini e cervi in campi aperti

CertosanColtivazioni di piante ornamentali
contro le morsicature causati a recinti nei parchi
contro le morsicature causati a recinti delle piante da conigli e lepri nei parchi

Frutticoltura
contro le morsicature causati nei frutteti da selvaggina – applicabile tutto l’anno
contro le morsicature a recinti da conigli e lepri nella frutticoltura – applicabile tutto l’anno

CARATTERISTICHE ED EFFETTI

Certosan polvere è un repellente biologico, che provoca con il suo odore l’effetto “rifiuto” nella selvaggina, e può essere utilizzato nei campi sopraindicati.

Certosan polvere è in forma polverosa e di colore marrone scuro. Può essere utilizzato come polvere a metodo di polverizzazzione.

Utilizzo:
In caso di utilizzo in forma liquida, occorre fare attenzione che la miscela non faccia grumi.
Nella norma la miscela viene mescolata poco prima dell’utilizzo, il Certosan va sciolto con l’acqua sempre mescolando (si consiglia di non frullare, altrimenti provoca molta schiuma).
Fare sciogliere solo la quantità di Certosan, che si riesce ad applicare entro le 24-48 ore. Dopodiché può emanare un odore non proprio gradevole.

1. Metodo a spruzzo
con Spruzzo portatile (metodo standard): Per questo metodo si fa sciogliere, sempre mescolando, 1 kg di Certosan polvere in 10 l di acqua. Usare un imbuto a setaccio!
Per il trattamento di un ramo annuo di una sola pianta sono sufficienti 5 ml di emulsione.
Consumo: ca. 5 l di emulsione/1000 piante
Corrisponde ad un consumo di Certosan polvere pari a 500 g/1000 piante.
a) con spruzzo a mano
Usando gli spruzzini a mano “B20L” o “Spontan”, o simili, si può optare per un rapporto di 1kg Certosan/ 4 l acqua . Sono sufficienti due spruzzate usando il modello “B20L” o una spruzzata con il modello “Spontan”.Usare un imbuto durante il riempimento.
Consumo: ca. 2 l emulsione/1000 piante
Corrisponde ad un consumo di Certosan pari a 500g/ 1000 piante.
b) con trattori agricoli o di selvicoltura
In caso di trattamento su tutta la superficie si impiega ca. 400 l/ha. Mescolare il Certosan con poca acqua in un recipiente a parte; ed mescolarlo in seguito con l’acqua rimanente nel serbatoio.
Consumo: 20 kg Certosan/ha

Metodo a pioggia:
Per questo metodo si mescola, sempre mescolando, 1 kg di Certosan polvere in 10 l di acqua. L’applicazione avviene con utensili portatili (sulla schiena) a spray (p.es. Stihl SR 320/400, SOLO 425 Port).
Non è possibile effettuare con questo metodo un trattamento mirato. Poiché viene cosparso su una vasta area non è possibile effettuare un trattamento mirato.
Quantità da utilizzare per questo metodo è di ca. 200 l / ha. (consumo 20 kg CERTOSAN /ha

2. Pennellare:
Per questo metodo si scioglie 1 kg di Certosan polvere in 10 l di acqua, è può essere applicato sulle piante da proteggere con un pennello.
Consumo: ca. 5 l emulsione / 1000 piante
Quantità minima di Certosan : 500g / 1000 piante ( eventualmente è da verificare il rapporto quantitativo Certosan / Acqua)

3. Metodo ad immersione
le piante da trattare vengono immerse dalla chioma fino alla radice nella soluzione. Prima di
lavorare ulteriormente le piante occorre piantare le piante trattate, affinché si asciughi lo strato.
Proteggere le radici dal disseccarsi.

Consumo per 1000 piante ca 750 g di Certosan ( 50% di ulteriore consumo in caso di perdita nell’utilizzo) Immersione del Germoglio per l’abete rosso 2/3 : ca. 15 l Emulsione ( 1 kg Certosan in 10 l d’acqua) per alberi con foglie caduche: ca. 8-10 l di emulsione (0,75 kg Certosan in 10 l d’acqua) Le quantità possono variare in base al tipo di albero o arbusto. Dovranno essere adattate in rapporto ad essi.

IMPIEGO:
tutto l’anno

QUANTITÀ UTILIZZABILE
La quantità massima di Certosan è 20 kg/ha

EFFETTO DURATA
La “copertura” iniziale di colore rosso perde con il tempo il suo colore, ma continua ad avere il suo effetto. A tutt’oggi si è scoperto che il Certosan ha un effetto “respingente” dopo l’applicazione primaverile-estiva per ca. 6 -8 settimane, dopo il trattamento invernale un effetto dai 4 ai 6 mesi.

CONDIZIONI ATMOSFERICHE:
Certosan si asciuga rapidamente. In caso di pioggia non elimina lo strato protettivo.
Non utilizzare in caso di gelo.

COMPATIBILITA’
Certosan è indicato su tutti i tipi di legno, per esempio: tasso, abete rosso, pino, larice, abete, acero, faggio, quercia, frassino, tiglio, olmo.

INDICAZIONI PARTICOLARI
Un equilibrio disturbato tra selvaggina e foresta, come per esempio, in eccessiva presenza di selvaggina, con conseguente carenza di nutrimento, significa anche per il Certosan, come per tutti gli altri repellenti, una diminuzione dell’effetto.
Il prodotto non è pericoloso per le api (B4). Non è pericoloso per le coccinelle ( poecilus cupreus).
Non fare arrivare miscele con Certosan, contenitori vuoti e confezioni nelle acque.
L’applicazione del prodotto, essendo fuori dal ns. influsso, garantiamo esclusivamente per la qualità inalterata del prodotto.

PRECAUZIONI PER CHI UTILIZZA CERTOSAN
Evitare qualsiasi contatto non necessario con il prodotto, un uso improprio può provocare danni alla salute.

MODALITA’ D’USO:
Certosan è un prodotto prettamente biologico, per cui la legislazione ne prevede per l’uso, l’utilizzo di guanti in lattice/gomma.